Subcategories

La Battaglia di Algeri (1966)

Posted By: edi1967
La Battaglia di Algeri (1966)

La Battaglia di Algeri (1966)
The Battle of Algiers - La Bataille d'Alger
A Film by Gillo Pontecorvo
DVD9 | PAL | VIDEO_TS | 1,85:1 | 16:9 | 720x576 | 01:56:53 | 5% Recovery | 7.44 GB
Languages Available: Italian Dolby Digital 5.1 AC3, French (Arabic), Italian Dolby Digital 2.0 AC3
Subtitle: Italian, English, French
Extra: Menù, Scene Selection, News, Credits, Theatrical Trailer
Genre: Drama, Historical | Nominated for 3 Oscars. Another 8 wins & 3 nominations

Algeri, 1957: nella casbah i paracadutisti francesi comandati dal colonnello Mathieu fanno irruzione in un appartamento dove è nascosto, in una nicchia camuffata da parete, il rivoluzionario algerino Alì La Pointe insieme ad un bambino, una donna e un compagno di lotta.

IMDB Rating: 8.2/10

La Battaglia di Algeri (1966)

Mentre i parà gli intimano di uscire senza opporre resistenza, lui rievoca il suo passato tramite un flash back che inizia nel 1954 ad Algeri quando viene arrestato dai gendarmi francesi (il periodo a cui fa riferimento il film è quello in cui l'Algeria era un dipartimento della Francia) per truffa ed aggressione ai danni di un cittadino franco-algerino e viene messo in prigione con alcuni patrioti algerini, dove assiste all'esecuzione mediante ghigliottina di uno di loro.

La Battaglia di Algeri (1966)

Cinque mesi dopo Alì evade dal carcere e ritorna nella casbah dove un ragazzino di nome Omar gli recapita un messaggio in cui il Fronte di Liberazione Nazionale algerino (FLN) gli ordina di uccidere un gendarme che raccoglie periodicamente informazioni da un barista algerino suo informatore; l'ordine è di ucciderlo immediatamente ed alle spalle ma Alì si lascia trasportare dalla foga e blocca il gendarme esprimendogli il suo disprezzo ma, al momento di sparare, la pistola si rivela scarica e, dopo essere riuscito a fuggire, viene convocato da colui che gli aveva assegnato la missione: si tratta di Saari Kader, uno dei capi del FLN, che gli spiega che il fallito attentato non era altro che una prova per verificare la sua attendibilità come combattente.

La Battaglia di Algeri (1966)

Alì viene messo al corrente della tattica che l'FLN intende utilizzare per iniziare la rivoluzione per l'indipendenza del paese e pochi giorni dopo viene emanato il comunicato n. 24 in cui è fatto divieto alla popolazione di Algeri il gioco d'azzardo, il consumo di droga, la prostituzione ed il suo sfruttamento ed il consumo di alcoolici, ciò al fine di eliminare il fenomeno delle spie e della ricattabilità delle persone ed il primo incarico per Alì è l'esecuzione di un boss della prostituzione, un tempo suo amico, in quanto rifiutatosi di obbedire alle direttive imposte dal FLN; oltre alla "moralizzazione" degli abitanti di Algeri l'organizzazione mette in atto una serie di misure al fine di boicottare le leggi e la burocrazia francese, quali l'unione in matrimonio al cospetto della sola autorità islamica.

La Battaglia di Algeri (1966)

La battaglia di Algeri è un film del 1966 diretto da Gillo Pontecorvo, che ha acquisito il valore di un'opera di testimonianza e di rivisitazione dei fatti storici contemporanei. Il film, interamente ambientato nella città di Algeri durante la guerra d'Algeria, ha vinto il Leone d'Oro alla 31ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

La Battaglia di Algeri (1966)

English Storyline
The Battle of Algiers reconstructs the events that occurred in the capital city of French Algeria between November 1954 and December 1957, during the Algerian War of Independence. The narrative begins with the organization of revolutionary cells in the Casbah. Then civil war between native Algerians and European settlers (pied-noirs) in which the sides exchange acts of increasing violence, leading to the introduction of French army paratroopers to hunt the National Liberation Front (FLN). The paratroopers are depicted as winning the battle by neutralizing the whole of the FLN leadership either through assassination or through capture. However, the film ends with a coda depicting demonstrations and rioting for independence by native Algerians, suggesting that although France won the Battle of Algiers, it lost the Algerian War.

La Battaglia di Algeri (1966)

The tactics of the FLN guerrilla insurgency and the French counter insurgency, and the uglier incidents of the war, are shown. Colonizer and colonized commit atrocities against civilians. The FLN commandeer the Casbah via summary execution of native Algerian criminals and other (considered) traitors, and applied terrorism to harass the civilian French colonials including bombings. The French forces resort to lynch mobs and indiscriminate violence against the opposition. Paratroops routinely torture, intimidate, and murder in combating the FLN insurgents. Pontecorvo and Solinas have several protagonists, based on historical war figures. The story begins and ends from the perspective of Ali la Pointe (Brahim Haggiag), a petty criminal who is politically radicalized while in prison, and is then recruited to the FLN, by the military commander El-hadi Jafar (Saadi Yacef, playing a character based on himself

English Storyline

La Battaglia di Algeri (1966)

French Storyline
Une reconstitution de la Bataille d'Alger de 1957, à l'occasion du soulèvement de la population algérienne musulmane par le FLN contre l'autorité française, et de la tentative du détachement parachutiste de l'armée française de « pacifier » le secteur. Le film retrace principalement l'histoire d'Ali la Pointe lors de la « bataille d'Alger », soit de la lutte pour le contrôle du quartier de la Casbah d'Alger en 1957 entre les militants du FLN et les parachutistes français de la 10e division parachutiste, dirigés dans la réalité par le général Jacques Massu, par tous les moyens, y compris l'usage de la torture

French Storyline

La Battaglia di Algeri (1966)

Special Features

• News
• Credits
• Theatrical Trailer

From Wikipedia


General
Complete name : \VTS_01_0.IFO
Format : DVD Video
Format profile : Program
File size : 78.0 KiB
Duration : 1h 56mn
Overall bit rate mode : Variable
Overall bit rate : 91 bps

Video
ID : 224 (0xE0)
Format : MPEG Video
Format version : Version 2
Duration : 1h 56mn
Bit rate mode : Variable
Width : 720 pixels
Height : 576 pixels
Display aspect ratio : 16:9
Frame rate : 25.000 fps
Standard : PAL
Compression mode : Lossy

Audio #1
ID : 128 (0x80)
Format : AC-3
Format/Info : Audio Coding 3
Duration : 1h 56mn
Channel(s) : 2 channels
Sampling rate : 48.0 KHz
Compression mode : Lossy
Language : Italian

Audio #2
ID : 129 (0x81)
Format : AC-3
Format/Info : Audio Coding 3
Duration : 1h 56mn
Channel(s) : 2 channels
Sampling rate : 48.0 KHz
Compression mode : Lossy
Language : French

Audio #3
ID : 130 (0x82)
Format : AC-3
Format/Info : Audio Coding 3
Duration : 1h 56mn
Channel(s) : 2 channels
Sampling rate : 48.0 KHz
Compression mode : Lossy
Language : Italian

Audio #4
ID : 131 (0x83)
Format : AC-3
Format/Info : Audio Coding 3
Duration : 1h 56mn
Channel(s) : 6 channels
Sampling rate : 48.0 KHz
Compression mode : Lossy
Language : Italian

Text #1
ID : 32 (0x20)
Format : RLE
Format/Info : Run-length encoding
Bit depth : 2 bits
Language : Italian

Text #2
ID : 33 (0x21)
Format : RLE
Format/Info : Run-length encoding
Bit depth : 2 bits
Language : English

Text #3
ID : 34 (0x22)
Format : RLE
Format/Info : Run-length encoding
Bit depth : 2 bits
Language : French





ORIGINAL TITLE: La battaglia di Algeri
GENERE: Drammatico, Storico
REGIA: Gillo Pontecorvo
SCENEGGIATURA: Gillo Pontecorvo, Franco Solinas
ATTORI:
Saadi Yacef, Jean Martin, Brahim Haggiag, Michèle, Fawzia El Kader, Ugo Paletti, Tommaso Neri, Mohammed Ben Kassen, Kerbash, Omar, Franco Morici
Ruoli ed Interpreti

FOTOGRAFIA: Marcello Gatti
MONTAGGIO: Mario Serandrei, Mario Morra
MUSICHE: Gillo Pontecorvo, Ennio Morricone
PRODUZIONE: ANTONIO MUSU PER IGOR FILM (ROMA) E YACEF SAA-DI PER CASBAH FILM (ALGERI)
DISTRIBUZIONE: MAGNA - NUOVA ERI, SAN PAOLO AUDIOVISIVI, L' UNITA' VIDEO - DVD: DNC
PAESE: Algeria, Italia 1966
DURATA: 121 Min
FORMATO: B/N PANORAMICA
VISTO CENSURA: 14

CRITICA:
" (…) E' senz'altro un film di grande spettacolo, collocato su un grande sfondo, con un tema collettivo che muove grandi emozioni e grandi masse, con una forza di tenzione che la presenza stessa della storia di ieri, sentita nella lacerazione dialettica delle opposte passioni nazionali (…) porta ad altezze culminanti". (Filippo Sacchi, "Epoca", settembre 1966).

NOTE:
- CANDIDATO ALL'OSCAR 1967 PER IL MIGLIOR FILM STRANIERO. NEL 1969, INVECE, CON QUESTO FILM GILLO PONTECORVO E' STATO CANDIDATO ALL'OSCAR PER LA MIGLIOR REGIA E, INSIEME A FRANCO SOLINAS, PER LA MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE.- NASTRO D'ARGENTO 1967 IL MIGLIOR FILM.- LEONE D'ORO AL XXVII FESTIVAL DI VENEZIA (1966) DOVE HA RICEVUTO ANCHE IL PREMIO DELLA CRITICA INTERNAZIONALE, FIPRESCI- DEA D'ARGENTO AL FESTIVAL DEI FESTIVALS DI ACAPULCO (1966).


Recovery Volumes (.rev)

Recovery volumes or .rev files are special files which can be created by WinRAR/RAR and allow you to reconstruct missing and damaged files in a volume set. They can
only be used with multi-volume archives.

This feature may be useful for backups or, for example, when you post a multivolume archive to a newsgroup and some of the subscribers did not receive some files. Reposting recovery volumes instead of usual volumes may reduce the total number of files to repost.

Each recovery volume is able to reconstruct one missing RAR volume. For example, if you have 30 volumes and 3 recovery volumes, you are able to reconstruct any 3 missing volumes. If the number of .rev files is less than a number of missing volumes, reconstructing is impossible. The total number of usual and recovery volumes must not exceed 255 and the number of recovery volumes must be less than the number of RAR volumes.

WinRAR reconstructs missing and damaged volumes either when clicking on .rev file, or when using rc command or automatically, if it cannot locate the next volume and finds the required number of .rev files when unpacking.

You may use the "Recovery volumes" option in the Archive name and parameters dialog or a similar option also appears in the Protect archive command to create recovery volumes. In the command line mode you may do it with -rv switch or rv command.

Original copies of damaged volumes are renamed to *.bad before reconstruction. For example, volname.part03.rar will be renamed to volname.part03.rar.bad.

From Win-rar.com


Click HERE for my others DVD Movies


Please DO NOT MIRROR

If you'll find that my links are dead please let me know through the Private Messages.

>>> Visit My Blog Here <<<


La Battaglia di Algeri (1966)